27/02/2018 Spello e Bettona
Dichiarazione dell'esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Umbria (marzo-settembre 2017)

Il MIPAAF ha approvato il Decreto 13/02/18 contenente la Dichiarazione dell'esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi verificatisi nella Regione Umbria, a seguito dei quali saranno applicabili gli interventi previsti dal Fondo di solidarietà nazionale a sostegno delle imprese agricole danneggiate da calamità naturali e da eventi climatici avversi (Decreto Legislativo 29 marzo 2004, n. 102, nel testo modificato dal Decreto legislativo 18 aprile 2008, n. 82).

Beneficiari e iniziative ammissibili

Imprese agricole che risultino iscritte prima del verificarsi degli eventi presso la Camera di Commercio (CCIAA) al registro delle imprese agricole, nonché le cooperative di raccolta, lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e le organizzazioni dei produttori.

Sono ammissibili a contributo i danni causati alle produzioni nei sottoelencati territori agricoli:

Perugia: siccità dal 21 marzo 2017 al 21 settembre 2017

provvidenze di cui all'art. 5 comma 2 lettere a), b), c), d) nell'intero territorio provinciale.

Terni: siccità dal 21 marzo 2017 al 21 settembre 2017

provvidenze di cui all'art. 5 comma 2 lettere a), b), c), d) nell'intero territorio provinciale.

Contributi

Sono previsti i seguenti aiuti di cui all’art. 5 comma 2 lettere a), b), c), d):

a) contributi in conto capitale fino all'80 per cento del danno accertato sulla base della produzione lorda vendibile ordinaria del triennio precedente;

b) prestiti ad ammortamento quinquennale per le esigenze di esercizio dell'anno in cui si è verificato l'evento dannoso e per l'anno successivo;

c) proroga delle operazioni di credito agrario;

d) agevolazioni previdenziali.

Procedure e termini

Le domande di intervento debbono essere presentate all’autorità regionale competente entro il termine perentorio di quarantacinque giorni dalla data di pubblicazione del decreto di declaratoria nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e di individuazione delle zone interessate (avvenuta il 22 febbraio 2018).

Le domande di richiesta benefici vengono redatte su apposita modulistica approvata con decreto del Dirigente della Direzione Politiche Agroalimentari e per le Imprese.

Riferimenti normativi

- Decreto 13/02/18.