08/07/2016 Spello e Bettona
Omaggio all'Umbria Concerto a Spello il 24 luglio ore 21:00
Stefano Mhanna in concerto

Stefano Mhanna in concerto. Nell’ambito del Progetto “Omaggio all'Umbria”, Stefano Mhanna sarà in concerto nella Chiesa di Sant’Andrea a Spello il 24 luglio 2016, ore 21. Violino solo, viola sola, organo solo, musiche di Bach, Chopin, Paganini. L’ingresso è libero. I Soci BCC Spello e Bettona sono invitati a partecipare.


Il Curriculum di Stefano Mhanna
Stefano Mhanna (violinista, violista, pianista, organista, compositore e direttore d’orchestra). Stefano Mhanna, nasce a Roma l’11 luglio 1995. Musicista di fama internazionale, concertista diplomato in quattro strumenti fra i più difficili esistenti. Il primo diploma lo consegue in violino in soli quattro anni anziché dieci e a soli 11 anni con punteggio di 10 con lode e menzione speciale al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma (votazione mai raggiunta prima ad una così giovane età in tutta la storia del conservatorio romano). Gli altri tre diplomi li consegue a soli sedici anni, rispettivamente in viola, pianoforte e in organo e composizione organistica. Esperto interprete ed esecutore, oltre che direttore e compositore di grande maturità e di alta capacità tecnica strumentale, unico al mondo con tale primato e di nazionalità italiana e con curriculum di tale pregio. È in possesso del Diploma di maturità scientifica.
È fondatore e direttore dell’orchestra “Novi Toni Comites”. Vincitore di concorsi nazionali e internazionali e di numerosissimi premi e riconoscimenti, annovera tra questi una menzione d’onore da parte della Società Umanitaria di Milano, il Premio Rotary per la sezione archi, il Premio Alma Pales ricevuto da Roma Capitale assieme a Ennio Morricone e al Card. Vicario Agostino Vallini “per aver contribuito con il suo lavoro a rendere grande il nome di Roma nel mondo”; riceve un premio dal Ministero degli Affari Esteri, il Premio Pressenda, quello Nuove Carriere del Cidim, il Premio Via Vittoria, il riconoscimento dal Governatorato Città del Vaticano consegnato dal Card. Bertello attuale Governatore, nella persona del Card. Lajolo, Governatore emerito, Assessorato della Cultura di Sorrento, Associazione Italiana degli Accordatori e dei Riparatori di Pianoforti, e molti altri.
Tra i riconoscimenti tributati dagli artisti, spicca Uto Ughi, il quale dopo aver sentito l’allora novenne Mhanna, affermò in una intervista rilasciata al tg1: “Questo bambino, devo dire, già dalle prime battute mi ha sbalordito, un talento assolutamente fenomenale, un ragazzino che è nato veramente per suonare, un talento unico”.
Ha riscosso per la prima volta, a soli dieci anni, un enorme successo per l’esecuzione del Concerto in re magg op. 35 di P.I. Tchaikowsky, con l’Orchestra del Conservatorio Santa Cecilia di Roma e per questo gli viene assegnato l’importante premio SIAE.
Da allora, ha poi calcato sempre più innumerevoli scene e via via con maggior classe, in un crescendo continuo nel tempo di successi seguiti dalle sue sempre più accresciute capacità tecniche strumentali e interpretative di più raro e grande inestimabile valore.
Ospite d’onore in diverse trasmissioni televisive e telegiornali delle reti RAI (Uno Mattina / In Famiglia / Ieri, Oggi e Domani / Telegiornali di Rai 1, 2 e 3, ecc.), Mediaset (Maurizio Costanzo) ed altre reti televisive private.
Noto negli ambienti anche come prestigioso organista e riconosciuto ed apprezzato al livello mondiale da numerosi ed insigni maestri e concertisti d’organo, esegue spesso i suoi concerti rigorosamente a memoria e con una maestria interpretativa e tecnica di alto livello, il più delle volte su organi di particolare prestigio, come Olgiati, Callido, Rieger, Tamburini, Mascioni, Zanin e vari altri. È in possesso dell’Integrale di Bach e Franck, oltre che di una vasta letteratura organistica italiana e francese di autori vari.