11/03/2016 Spello e Bettona
Cooperazione un mondo dal valore profondo - 10^ Assemblea generale Confcooperative Umbria

assemblea confcooperative

“La cooperazione è un pezzo importante per lo sviluppo della regione Umbria”, così Andrea Fora, riconfermato presidente di Confcooperative Umbria, ha affermato nel corso della decima assemblea regionale dell’organizzazione tenutasi a Perugia, alla Posta dei Donini, venerdì 4 marzo. Il consiglio regionale dell’associazione ha eletto i suoi 42 componenti, compresi i 15 del Comitato provinciale di Perugia e i 7 di quello di Terni. A questi si aggiungono quattro membri di diritto: tre delle Bcc umbre, Luca Pecetti per il Credito Cooperativo Umbro, Palmiro Giovagnola per CrediUmbria, Filippo Camilletti per Bcc di Spello e Bettona, e Roberta Veltrini, coordinatrice del Comitato regionale donne cooperatrici delle imprese aderenti a Confcooperative Umbria, per un totale di 46 membri.
“Il Paese ha bisogno delle cooperative" ha così dichiarato Gardini, presidente nazionale di Confcooperative "ne hanno bisogno l'agroalimentare, il welfare, il credito, le imprese. L’Italia ha bisogno delle migliori energie per ripartire e i cooperatori sono in prima linea”. E sulla riforma delle bcc ha aggiunto: “il credito cooperativo deve riorganizzarsi, darsi strumenti nuovi mantenendo comunque una presenza capillare sul territorio attraverso un unico gruppo bancario di elevata strutturazione per dare risposte alla crisi”.
“Oltre 260 cooperative, 7mila dipendenti e un lavoro importante che riguarda soprattutto il sociale" ha commentato poi l'assessore regionale Cecchini. "La cooperazione è una realtà importante che guarda avanti e che nel confronto con le istituzioni ha sempre trovato un attento interlocutore”.